Airmar TM150 Un trasduttore sorprendente

Uno dei miei obiettivi principali da quando è uscita la nuova tecnologia chirp è stata quella di trovare e testare per voi un trasduttore “Furbo”, affidabile e alla portata di tutti.
Finalmente i miei test sono finiti, credo, dopo sei mesi di test accurati, di avere trovato il prodotto giusto: L’Airmar TM150, Una sonda molto particolare che merita più di un paio di righe di descrizione.

Prima di addentrarmi in certe disquisizioni vi raccomando vivamente, se non avete idea di cosa sia il chirp, o come funzioni, prima di proseguire con la lettura di queste mie considerazioni date un’occhiata a questo video cliccando QUI

Lo skimmer in questione è un 300W Medium chirp con frequenze che “oscillano” dalla 95 alla 155 kHz quindi  60 frequenze in contemporanea e sensore temperatura integrato.

Non fatevi ingannare dal fatto che sia un 300 W, molti trasduttori in commercio sono più potenti, ma abbinati con un sistema Lowrance o Simrad, quelli con cui ho fatto i test io,  riescono a raggiungere profondità impensabili (Come vedrete dalle foto dei test sono arrivato a marcare dei bersagli a quasi 400mt !!!)

Trasduttore-airmar-tm150m-chirp

Punti Di Forza del TM150:

Il medium chirp, a mio avviso è un buon compromesso per avere una buona lettura dei bassi fondali, ma, come vedremo le sue frequenze arrivano bene e precise anche ad elevate profondità.

Sul software Hds e Simrad vi è la possibilità di utilizzare, oltre al medium chirp, anche ogni  frequenza da 95 a 155 kHz singolarmente, cosa che viene molto utile, agli smanettoni come me, per individuare bene i pesci.

Mi spiego meglio: è scientificamente dimostrato che alcuni pesci rispondano meglio ad alcune frequenze rispetto ad altre, nella foto che vi metto sotto potete vedere una schermata del mio HDS abbinato al TM150 con frequenza secca a 95kHz che marca la strisciata dei miei affondatori idrodinamici e alcuni calamari, prontamente portati in barca…. 🙂

Marcature eco calamari HDS e Tm150 pescati con affondatore idrodinamico

 

Marcature eco calamari HDS e Tm150 pescati con affondatore idrodinamico

Altro grande vantaggio è l’ampiezza del cono di questo trasduttore da 17° a 26°, alle basse frequenze arriva sino a 26° di ampiezza cono, cosa che risulta molto comoda per vedere dove si trova il nostro piombo  guardiano o il nostro affondatore idrodinamico.(vedi foto precedente)

Ma vediamo un po’ di screenshot acquisite con questo prodotto e due strumenti di punta Lowrance e Simrad

Pesci in caccia ripresi con Simrad S2016 e Tm150

Immagine che mostra la potenza del Hds gen 3 abbinata al tm150 Aimar

Notate quanto sono definiti i bersagli sia a basse che a maggiori profondità.

In Conclusione, un trasduttore che di listino non dovrebbe toglierci troppo il sorriso, che sarà un buon riferimento per valutare le prossime generazioni di sonde, gli amici di Navico Italia mi avevano imprestato questo trasduttore per fare due prove, mi sa che non lo rivedranno più 😉

Presto sul mio canale youtube uscirà un video-test

Ala prossima

Stefano Adami

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *